Tutti bravini

Ecco, la gara bastarda per i giovani professionisti delle Pubbliche Amministrazioni. creativini, bravini, facile che abbiano una mini (se uomini, intendo l’auto; se donne, intendo al contempo sia l’indumento sia l’auto, di pari passo).
Non ci voleva.
Il tempo che queste generazioni di preparati multimediali giovinotti e ragazzotte capiscano come far carriera, e le PA diventeranno come un cielo con i fuochi d’artificio, dove vedremo un sacco di effetti speciali e poca sostanza. Certo, continuo ad essere sospettoso… vedo poca cultura di netfilosofia, e una mentalità webagency in queste persone, mah. Non dispero, però.
Mi han detto, non ho visto, che Laurenti da Bonolis, abbia paragonato la vita piuttosto a Linux, perché tutti contribuiscono. Questo è indubbiamente il segno di uno sgocciolamento, e un nuovo modo di innescare sentieri di senso nell’opinione pubblica.
Vi sarà anche un incremento dell’efficienza, sì?

Isotopie narrative

FacebooktwitterlinkedintumblrmailFacebooktwitterlinkedintumblrmail