Orribile

Pensavo che simili strafalcioni fossero finiti nel 2001, quando i titoli dei giornali confidavano stizziti “La Mafia usa internet per scambiarsi informazioni”, via mail, ovviamente.

Invece trovo su La Stampa questo articolo sui linguaggi contemporanei, non firmato, dove il meno che si possa dire è che l’autore non abbia la minima idea di cosa sta parlando.
Possibile che in redazione nessuno si accorga che gli schermi dei computer sono polverosi, i cestini stracolmi, e che tutti questi lavori potrebbero essere svolti con risorse interne, senza ricorrere a cooperative? In particolare proporrei l’autore di questo articolo, ecco.

Io parlo simlish, e tu? – LASTAMPA.it

 

Isotopie narrative

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.