@gmail

Ok, abbiamo tutti una casella di posta su GMail.

Non è più a invito, permette l’attivazione di utili servizi Google, fa compagnia.

Per motivi identitari di cui già qui parlavo, quasi tutti abbiamo ormai anche una casella @gmail.com con nome e cognome.

Ma c’è chi all’apertura del proprio indirizzo di posta preferisce nomecognome@gmail.com, e chi invece utilizza la formula nome.cognome@gmail.com.

Come sempre, abbiamo i depressi e i nevrotici.

C’è anche la categoria di chi “non ci ho proprio pensato, mi è venuta così”, ma sospetto che si tratti dei casi più gravi, nell’una e nell’altra categoria.





Isotopie narrative

6 pensieri su “@gmail

  1. maateo

    ? scusa la cyber-ignoranza, ma qual è il problema di mettere nome.cognome@gmail.com? Lo spamming? Io ho una casella col mio nome.cognome, ma per motivi pratici, non certo per motivi identitari… trovo sia più facile da dettare che un nome strano o inventato, e poi mi sembra un po’ più “professionale”

    smentiscimi, sono pronto

    Rispondi
  2. Jannis

    manno ehehe
    dicevo proprio che tutti abbiamo anche una casella nome e cognome, la differenza sta tra quelli che ci mettono il punto per separarli e quelli che vanno via dritti.
    ciao maat

    Rispondi
  3. Uno Qualsiasi

    Io l’ho messa col punto tra nome e cognome… riprende bene anche l’ altra nome AT cognome DOT org ed l’ URL del mio blog su dominio di terzo livello nome DOT cognome DOT org …l’ ho scelta appositamente così… si vede che sono malato vero! ROTFL

    Rispondi
  4. Piero

    sono sgomento….una discussione sull’uso del punto in una mail ha un sapore vagamente psichedelico. Non tornerò più a questo blog, aperto per caso in un momento di noia, ma di sicuro per un paio di minuti il pensiero tenterà di risolvere la motivazione di tante energie dedicate a facezie pure. Esistere tanto per esistere.
    Ciao, internauti.

    Rispondi
  5. Giorgio Jannis

    Piero, bambin mio, un giorno capirai. Soprattutto quando smetterai di creare cinque blog inutili come i tuoi, come chiunque può facilmente constatare seguendo il tuo profilo su blogger. Di questi cinque, due non hanno nessun post (ma ci hai messo gli adsense, eh? furbissimo, ormai sarai ricco), uno l’hai fatto copiaincollando notizie da fonti giornalistiche senza aggiungerci nulla di tuo, uno è stato rimosso, uno fa da indice agli altri inutili a cui rimanda (genio), e poi c’è quello tuo privato, per gli amichetti.
    Ciao, sgomento.

    Rispondi

Rispondi a maateo Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.