Forme dell’affettività nei social media

Una pronta e visiva rappresentazione della conversazione su twitter di questi giorni, relativa a due fatti di cronaca di forte impatto sull’opinione pubblica, pubblicata da Vincenzo Vincos Cosenza. Mappa delle conversazioni, che poi diventano mappe geografiche e mappe emotive, perché è con cautela possibile estrarre dai dati il tono affettivo sentiment delle comunicazioni avvenute su scala nazionale.

L’indicazione del sentiment è calcolata attraverso l’identificazione dei sintagmi (espressioni linguistiche complesse) che esprimono un’emotività nei tweet. Questi vengono classificati e poi aggregati per discernere il sentiment complessivo di ogni tweet

I nuovi processi di comunicazione modificheranno i sistemi di significazione, come sempre. Il mondo si è rimpicciolito re-inventando i sistemi postali nel Seicento, il telegrafo e il treno a metà Ottocento, la radio e la tv. Ora stiamo ri-patteggiando il senso degli accadimenti, le parole che usiamo per dare nome alla realtà, e diventa possibile partecipare come collettività all’interpretazione della cronaca, esprimendo dentro le reti sociali sostenute dai media digitali il tono affettivo che sempre accompagna il nostro dire, e che oggi trova luogo di manifestazione. Ricchezza della partecipazione, possibilità feconda di comprensione di noi stessi come collettività, narrazioni corali di affettività.

Isotopie narrative

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *