Ambiente Luogo Territorio

Ragionare sull’ambiente, in questo blog, significa ragionare di territori abitati da Umana, significa cercare di fornire chiavi di lettura tecnoterritoriali per la comprensione delle dinamiche abitative degli Ambienti Costruiti, siano essi fisici o digitali.

Comprendere un territorio può anche voler dire essere in grado di decodificare, per esempio, la trama dei canali artificiali, la storia secolare dei mulini o dei battiferro, le reti dei trasporti di energia, materia ed informazione, giungendo infine a riconoscere le forme identitarie delle collettività di Abitanti, le scelte urbanistiche o industriali o estetiche, le cosiddette vocazioni del Territorio.

Guardiamo le strade, le connessioni tra i nodi, per scambiare sempre energia materia ed informazioni, quest’ultime sotto forma di idee che viaggiano con le persone e le cose.

Comprendere la qualità degli ambienti online significa saper predisporre buone opportunità per un’esperienza di Socialità in Rete ricca, nutriente.
Ecco un esempio di una progettazione sociale biodigitale (perché cerca di agire sui Luoghi dell’Abitanza sia fisici sia online) per una Pubblica Amministrazione, in particolare per una rete di scuole.

Portale delle scuole ambiente di community
Bozza progetto

La costituzione di un portale web condiviso per scuole coinvolte nel presente progetto di rete, dedicato alle risorse umane e alla cooperazione tra istituzioni scolastiche per lo scambio culturale e l’armonizzazione dei sistemi, richiede per sua natura la progettazione e l’allestimento di uno spazio telematico dedicato in grado di configurarsi come archivio indicizzato di documenti, nonché capace di incentivare la comunicazione diretta tra i partecipanti al progetto mediante l’implementazione di strumenti comunicativi ad hoc quali forum, blog, bacheche, spazi pubblici e privati per la redazione collaborativa di progettazioni e buone prassi scolastiche.
In particolare,il progetto richiede venga posto l’accento sulle tematiche della territorialità, come consapevolezza di un necessario forte radicamento delle iniziative qui descritte al contesto geografico specifico di attuazione, nonché sulle problematiche relative alla dispersione scolastica, ovvero come forma di incentivazione per la popolazione giovanile del territorio alla frequentazione delle scuole e delle iniziative locali, in luoghi fisici oppure online.

Almeno oggi 15 ottobre, dopo lunga pausa, ritorno a scrivere (anche) qui, partecipando al Blog Action Day

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.